Bonus Filiera, Origin Italia favorevole a proposta Bellanova.  Baldrighi :“Sostegno a ristorazione è sostegno ad agroalimentare Made in Italy ”

 miliardo a favore della filiera vincolato ad acquisti di prodotti italiani. La spesa degli italiani: per il 42% la priorità sono prodotti 100% italiani, tipicità e tradizione DOP IGP

“Il settore della ristorazione deve essere sostenuto perché rappresenta una vetrina unica per l’intero agroalimentare Made in Italy e soprattutto per i nostri prodotti DOP IGP. Per cui accogliamo con estremo favore la proposta della ministra Bellanova di destinare 1 miliardo di euro alla filiera della ristorazione per l’acquisto di prodotti 100% italiani”. A sottolinearlo è Cesare Baldrighi, presidente Origin Italia, l’Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche, in seguito a quanto dichiarato dalla Bellanova.

La filiera agroalimentare è sempre più strategica per l’economia italiana, come evidenzia un recente rapporto Nomisma: con 1,3 milioni di imprese (il 25% dell’intera economia) e 3,4 milioni di occupati (il 14%); per un valore di 250 miliardi di euro di consumi e 43 miliari di euro di export, portando ad un valore aggiunto di 140 miliardi di euro. In questo contesto la ristorazione conta 283.520 imprese con 1.219.636 occupati (36%), per un valore di 40 miliardi di euro (28%).

Con il Bonus Filiera, la volontà di destinare 1 miliardo di euro alla ristorazione, a sostegno delle centinaia di migliaia di imprese del settore, molte delle quali sono ancora chiuse, mentre costi enormi per quelle che hanno riaperto.

La proposta – come ha illustrato la ministra – prevede 5mila euro a fondo perduto per ogni impresa, con il solo vincolo di acquistare prodotto Made in italy, “un modo concreto per aiutare i ristoratori – aggiunge il presidente Baldrighi – e, contemporaneamente, per sostenere la filiera agroalimentare a non avere eccedenze di prodotto. Riteniamo che una misura di questo tipo (anziché misure come il cashback) possa rappresentare un aiuto reale per molte imprese, e possa contribuire ad un aiuto concreto anche alle piccole e medie azienda del settore DOP IGP avevano come riferimento di mercato  ristorazione e piccola distribuzione.