Webinar formativo

oriGIn Italia: “Fare squadra in vista delle prossime sfide europee”

Focus sulle riforme legislative in corso per le Indicazioni Geografiche nel webinar formativo organizzato da Origin Italia che si è tenuto online il 12 novembre e che ha visto la partecipazione di oltre 100 Consorzi di Tutela del settore agroalimentare.

La riunione è stata aperta da Cesare Baldrighi, Presidente di oriGIn Italia, che, oltre ad aver fornito una panoramica sulle riforme agroalimentari in atto in Europa ed in Italia, si è soffermato sull’importante contributo che le DOP IGP forniscono alla collettività in termini di sostenibilità economica e sociale, in linea con le politiche europee, senza tralasciare la necessità di professionalità e risorse adeguate per incrementare la sostenibilità ambientale del comparto.

Il primo intervento è stato quello di Felice Assenza, Capo Dipartimento ICQRF, introdotto dal Vice Presidente di Origin Italia, Riccardo Deserti, che ha illustrato lo storico accordo firmato qualche settimana fa dal MIPAAF con Amazon sulla protezione online delle DOP IGP e le ulteriori iniziative di tutela su cui l’Ispettorato sta lavorando. A seguire, Giuseppe Blasi, Capo Dipartimento del MIPAAF, ha fatto il punto sulla definizione del Piano Strategico Nazionale che renderà operativa la nuova Politica Agricola Comune post-2022, focalizzandosi in particolare sugli eco-schemi e sul ruolo dei Consorzi di tutela all’interno del secondo pilastro. Il compito di approfondire le misure previste nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza per l’agroalimentare e la loro tabella di marcia è stato affidato, invece, ad Oreste Gerini, Direttore Generale del MIPAAF, preceduto da Riccardo Deserti che ha ribadito l’importanza strategica delle filiere organizzate DOP IGP che operano sui territori. Stefano Fanti, Vice Presidente di Origin Italia, ha poi introdotto il tema centrale della Riforma europea delle IG, approfondito dal consulente di Origin Italia, David Thual. Negli interventi successivi Nicola Bertinelli, Vicepresidente Arepo, Antonio Auricchio, Presidente di Afidop e Fabrizio Filippi, Presidente di Federdop Oli, hanno ribadito l’importanza di restare uniti in un momento così delicato per il comparto che si trova ad affrontare sfide inedite.

L’evento si è concluso con l’intervento dell’Europarlamentare Paolo De Castro che ha riferito ai partecipanti gli ultimi sviluppi sui lavori in corso a Bruxelles in merito alla riforma delle IG, sottolineando l’impegno condiviso del Parlamento Europeo nel difendere l’enorme patrimonio enogastronomico italiano ed europeo in vista della proposta della Commissione Europea che arriverà nel 2022 ed esortando tutti alla massima partecipazione.

Fonte: oriGIn Italia

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA COMPLETO