Notizie

21/02/2024
Pecorino Toscano DOP: al via il primo Corso sulla Mascalcia Ovina

A Grosseto il primo Corso sulla Mascalcia Ovina presso la sede del Consorzio Tutela Pecorino Toscano DOP Grosseto, 21 febbraio […]

A Grosseto il primo Corso sulla Mascalcia Ovina presso la sede del Consorzio Tutela Pecorino Toscano DOP

Grosseto, 21 febbraio 2024: ha luogo il primo Corso sulla Mascalcia Ovina presso la sede del Consorzio Tutela Pecorino Toscano DOP.

Il Consorzio si sta, infatti, spendendo per la produzione primaria sia tramite l’organizzazione di corsi come questo, sia attraverso l’assistenza tecnica specializzata, la ricerca per la prevenzione dagli attacchi dei lupi (basti pensare al progetto Sheep Wolfare), l’attenzione per il benessere animale.

Quest’impegno è fondamentale per un settore che, nel tempo, sta perdendo sempre più addetti e che, negli ultimi 5 anni, ha registrato un calo della produzione di latte ovino idoneo alla DOP pari a circa il 20%.

In cosa consiste la mascalcia? Con questo termine si indica una vera e propria arte: quella del maniscalco, che si occupa della ferratura di ovini (come in questo caso), bovini e/o equini.

Naturalmente, per intraprendere un lavoro simile è necessario conoscere e rispettare al massimo gli animali e avere una formazione adeguata. Ecco, dunque, perché il Corso sulla Mascalcia Ovina è così importante, tanto da aver registrato un boom di iscrizioni. Riportiamo, di seguito, il programma del corso:

PROGRAMMA

21 febbraio 2024 – 1° corso di mascalcia ovina (GROSSETO – via Giordania, 225)

Ore 09:30

Introduzione: Dott.ssa Elisa Gasparoni – medico veterinario, consulente Consorzio tutela Pecorino Toscano

Ore 09:45

Dott. Tagliaferri Lorenzo – medico veterinario libero professionista, esperto di mascalcia
– Il piede ovino: anatomia e fisiologia;
– Pareggio funzionale e terapeutico: attrezzature e materiali per il taglio e la cura dell’unghiello;
– Le malattie del piede ovino;

Malattie infettive:
1. dermatite interdigitale;
2. malattia della linea bianca;
3. dermatite digitale contagiosa;
4. pedaina: eziologia, prevenzione, gestione sanitaria del gregge infetto e metodi di
contenimento dell’infezione.

Malattie non infettive
– I bagni podali: corretta effettuazione, attrezzatura e prodotti
– Alimentazione e sanità del piede
– “Il forcone/ magnapiede”: la flogosi del canale biflesso

Ore 12:45

Pausa pranzo (offerta dal Consorzio tutela Pecorino Toscano DOP)

Ore 14:00

Trasferimento presso Az. Agr. Le Guinze di Mattei Franco – Madrechiesa (Scansano)
Lezione pratica con ovini:
– Individuazione delle lesioni: pecore zoppe e loro classificazione
– Pareggio funzionale e terapeutico
– Medicazione del piede “malato”
– Rimozione del “forcone”

Ore 16:00

Fine delle attività

Fonte: Consorzio tutela Pecorino Toscano DOP