Martedì 14 giugno la delegazione italiana composta da Riccardo Deserti, Vicepresidente di oriGin Italia, dall’Europarlamentare Paolo De Castro e dall’Assessore regionale all’agricoltura dell’Emilia-Romagna, Alessio Mammi, si è recata a Washington per rafforzare la collaborazione transatlantica sui temi legati anche all’agroalimentare di qualità.

L’incontro si è tenuto presso il Dipartimento di Stato statunitense all’Agricoltura alla presenza del Segretario all’agricoltura Tom Vilsack del Sottosegretario Robert Bonnie e di numerosi esponenti.

Il colloquio si è svolto in un clima di collaborazione politica e amministrativa favorevole all’apertura di un tavolo di confronto per trovare soluzioni tra alleati sui temi legati alle Indicazioni Geografiche, alla sicurezza alimentare, all’innovazione in campo agricolo e alle biotecnologie sostenibili.

Nell’ambito del dibattito sulle Indicazioni Geografiche sono stati affrontati, nello specifico, due temi: il ruolo strategico delle IG, per le realtà rurali statunitensi, in quanto prodotti distintivi legati al territorio e sinonimo di trasparenza verso il consumatore americano; l’introduzione dei metodi di produzione sostenibili in tutte le realtà agricole secondo l’approccio Climate Smart Agriculture.

Fonte: oriGIn Italia